lunedì 3 dicembre 2012

Come intendere le stellette

Nella vita ci sono molte cose belle, e fra queste vi è anche il recensire film [oltre che visionarli]. Purtroppo leggere le reviews di questo assurdo e inutile blog non è altrettanto remunerativo per lo spirito e l'intelletto, ma per tutti quelli che hanno una vita troppo bella e devono rovinarsela un attimo per par condicio coi comuni mortali, offro qui sotto una legenda per capire un po' meglio come vengono votati i film. 
Certo, se non siete dei mongoloidi vi sarete accorti che i voti variano da un minimo di una fino a un massimo di cinque stellette, con annessi 'mezzi di voto' quando si è fra una parte e l'altra, ma cosa vogliono dire con esattezza questi insiemi? Eccovi qui svelato l'arcano.



La merda. Un film così brutto da essere proprio un insulto alla veneranda cinematografia. Talmente sozzo e scoizo che, se tenete in mano il dvd dello stesso e lo lasciate cadere a terra, dovete stare attenti agli schizzi che spargerà in giro dopo l'impatto col suolo. Dopo questo avviso io ho la coscienza a posto, e da lì in avanti sono solo cazzi vostri...


Tutto sommato il film la sufficienza la raggiunge pure, ma risulta essere decisamente anonimo e poco memorabile. Una di quelle cose da vedersi giusto per passare il tempo o per aggiungere un altro titolo alla lista delle cose visionate, ma di ben poca altra utilità.


Un prodotto soddisfacente per una visione godibile e robusta. Siamo ancora nella media, ma ci sono delle sequenze memorabili o dei passaggi particolarmente efficaci. Oppure è semplicemente un film che diverte senza tanti sfronzoli, facendo quello che il film medio dovrebbe fare: intrattenere. Ci fossero più film meritevoli di questo giudizio di certo molti critici si lamenterebbero molto meno.


Non un capolavoro ma siamo da quelle parti. Risultato finale decisamente ben sopra la media, con molti momenti memorabili e via dicendo. Insomma, un film che va visto per forza, senza tanti giri di parole.


Un capolavoro. E qui non ci sono santi che tengano.

Nessun commento:

Posta un commento

Ragazzi, mi raccomando, ricordiamoci le buone maniere. E se offendete, fatelo con educazione U.U